AmbienteAttualitàEvidenza

Il premier Conte: “No all’approdo di Poseidon a Otranto”

BARI – Il gasdotto Poseidon? Non approderà a Otranto. E’ il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ad esperimere in motto netto la contrarietà del Governo non all’infrastruttura in sé ma al tratto finale che porterebbe sulle coste salentine il secondo gasdotto, dopo quello della Tap.

“In questo momento – ha spiegato Conte – sicuramente non siamo disponibili a consentire un approdo, come originariamente preventivato, ad Otranto. Se parliamo dell’infrastruttura EastMed è un conto, se parliamo del tratto finale Poseidon è un altro conto. La struttura – ha aggiunto – di per sé è compatibile con un innesto nel Tap, quindi potrebbe avere un collegamento in Italia tramite la via del Tap. Sicuramente in questo momento – ha concluso – il Governo non ha alcuna sensibilità per realizzare un tatto finale quale Poseidon originariamente progettato“.

Conte ne ha parlato a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico del Politecnico di Bari. Cerimonia cominciata per suo stesso volere con un minuto di silenzio in onore del maresciallo dei Carabinieri ucciso, in quegli stessi minuti, a Cagnano Varano, nel Gargano, da un pregiudicato.

Tema centrale degli interventi della cerimonia: la ricerca. Povera, troppo povera in Italia e ancor più al Sud. Ed è per questo che Conte ha annunciato stanziamenti importanti su ricerca e innovazione.

All’inizio e al termine della cerimonia, il presidente del Consiglio ha voluto incontrare Sandrino, il 13enne salentino, autistico, che ha scritto una lettera a Conte per chiedergli maggiore attenzione verso i disabili e le loro famiglie. Incontro privatissimo ma sancito da un intimo abbraccio.

Per il premier incontro con i familiari delle vittime della strage dei treni tra Andria e Corato, una visita a due aziende del barese distinte particolarmente per la capacità di innovare e poi l’ultima tappa a San Giovanni Rotondo per incontrare l’altro carabiniere colpito nella speratatoria del Gargano.

Articoli correlati

Una giornata di mobilitazione per far rispettare i diritti degli infermieri

Redazione

Intervento agli occhi nel 2022, la denuncia: nessun rispetto per la salute degli anziani

Redazione

Covid, lavoratore positivo a Nardò: in quarantena 16 dipendenti del verde e del cimitero

Redazione

Crolla un soffitto ad Ingegneria. “Si aspetta una tragedia per intervenire?”

Redazione

A Lecce il Festival Treccani della lingua italiana, come cambia il linguaggio al tempo dei social

Redazione

Export 2018, nel Leccese trainante il calzaturiero: primi in Puglia

Redazione