AttualitàCronaca

Campane mute a Carpignano: petizione dei cittadini al vescovo

CARPIGNANO SALENTINO- Dopo mesi di silenzio,  i cittadini di Carpignano salentino continuano a far sentire la loro voce tanto da esser disposti a lanciare anche una raccolta firme. Il problema è sempre lo stesso: non accettano il silenzio delle campane della Chiesa Madre. I rintocchi si sono affievoliti e quelli di determinati orari sono totalmente silenziati. “Non va bene, rivogliamo le campane della chiesa che da secoli scandiscono la nostra vita!”, dicono.

La Curia di Otranto, dopo alcune lamentele da parte di un B&b, sembra infatti che abbia ordinato l’ eliminazione delle suonate delle 6,30, delle 15,30 e del tramonto, sottolineando che l’utilizzo delle campane assolve specifico e primario scopo di accompagnare ed integrare la liturgia, sottovalutando l’utilizzo delle stesse per motivi prettamente culturali. Ma questa motivazione di certo non convince i cittadini che sono disposti a tutto, anche ad avviare una petizione da presentare al Vescovo, per far tornare a suonare le campane a tutti gli orari secondo la tradizione.

Articoli correlati

Gallipoli, tragedia in mare, morto un sub di 50anni

Mario Vecchio

Lecce 2050: in un corto i grandi temi per progettare una città euro-mediterranea

Erica Fiore

Gallipoli, rissa all’esterno della discoteca: feriti due giovani

Redazione

Assistenza sanitaria estiva, rete potenziata: 20 postazioni e 6 ambulanze

Erica Fiore

Una rete per contrastare le povertà educative, l’evento finale a Le Costantine

Barbara Magnani

Morandi e Fiorello in giro per il Salento

Elisabetta Paladini