Attualità

Cosa c’entra il cemento Colacem?

GALATINA – “Nel dibattito politico sulla TAP, da alcuni giorni circolano notizie fantasiose e prive di ogni fondamento sui nostri cementi che dimostrano incompetenza e ignoranza di chi scrive e parla, creando solo dannosi allarmismi”. Così l’Ing. Gaetano Cafaro Colacem S.p.A.  “Viene erroneamente citato il cemento quale oggetto della questione, quando in realtà si tratta di calcestruzzo (è come confondere la farina con il pane). Alcuni articoli, comunicati e le stesse diffide fanno un uso casuale delle unità di misura. Allo stesso numero vengono associati a volte i “milligrammi”, altre i “microgrammi”, altre ancora le “parti per milione”, denotando superficialità e incompetenza in materia. L’unica cosa certa è che il cemento prodotto a Galatina risponde pienamente a tutte le norme vigenti, comprese quelle relative al contenuto di cromo esavalente. Nel nostro sito web è disponibile e da tutti visionabile, da sempre, il documento di valutazione rilasciato da ITC-CNR (Istituto per le Tecnologie della Costruzione) il quale certifica che tutti i cementi prodotti a Galatina, sottoposti a controlli sia interni che operati da terzi con ispezioni, ottemperano a tutti i requisiti prescritti dai Decreti del Ministero della Salute del 10 maggio 2004 e del 17 febbraio 2005. Colacem rispetta le leggi, l’ambiente e il territorio, crea condizioni positive di progresso economico e sociale, investe continuamente nelle migliori tecnologie disponibili, assicurando un’industria sostenibile e di qualità. Le nostre -conclude Cafaro- porte rimangono sempre aperte a tutti coloro che vogliano conoscere lo stabilimento, il nostro modo di operare e la nostra organizzazione fatta di persone serie e professionali”.

Articoli correlati

Via Gallucci poco sicura per i pedoni, dopo la denuncia spuntano nuove strisce

Redazione

Concessioni demaniali, la provocazione del Codacons: “Spiagge private gratis”

Redazione

Curare i tumori pediatrici con farmaci sperimentali: l’obiettivo del Policlinico di Bari

Mariella Vitucci

Premiato uno studente del Cezzi De Castro Moro di Maglie al Festival Internazionale dell’Economia di Torino

Mario Vecchio

Quinto: “La commissione elettorale si trasforma in un seggio”

Antonio Greco

Brindisi – In cerca di alloggi per le forze dell’ordine

Mimmo Consales