AttualitàPolitica

Leghisti in spiaggia contro i migranti, bagnanti in rivolta

CASTELLANETA MARINA- Presidio della Lega questa mattina a Castellaneta Marina, dopo che un 32enne marocchino, irregolare sul territorio e già espulso, è stato fermato con l’accusa di aver molestato sessualmente una 17enne.

Forte, però, la contestazione dei bagnanti, che hanno urlato ai leghisti, tra i quali il deputato pugliese Rossano Sasso, “siete squadristi, squadristi di m., fascisti”. E li hanno inviatati ad andare via: “Questo è un lido privato, ci state rovinando la domenica”. E ancora: “Andatevene, buffoni, fascisti”. Un leghista ha risposto: “Fate pietà”. Per Sasso la contestazione in spiaggia è stata compiuta da “cinque-sei boldriniani arrabbiati contro i sorrisi del Popolo che ci ha ringraziato”.

“I bagnanti pugliesi – dice il gorvernatore Michele Emiliano – sono speciali. Orgoglioso dei miei concittadini che sanno distinguere tra la brava e la cattiva gente. E noi stiamo dalla parte della brava gente senza distinzione di razza, di religione, di nazionalità”.

Articoli correlati

Cosentino: mi pento di tante inaugurazioni di ospedali e reparti in Puglia

Redazione

Vernaleone: Emiliano parole gravissime, i deputati Pd presentassero interrogazione

Redazione

Lupiae, passa la linea Salvemini: ok a cambio contratti

Redazione

Crescono i contagi a Lecce e provincia: 4.466 A Squinzano l’incidenza maggiore

Redazione

“La scuola dev’essere aperta e per il futuro dei giovani”

Redazione

Puglia: aumentano i depositi bancari, ma diminuiscono i prestiti a favore delle imprese

Redazione