Cronaca

E’ morto il brigadiere travolto da un’auto. Arma brindisina in lutto

S.PIETRO VERNOTICO- Dopo 11 giorni di agonia è morto Attilio Picoco, il brigadiere originario di S. Pietro Vernotico ricoverato in coma dal 20 luglio scorso dopo un terribile incidente sulla Statale 7 bis all’altezza di Acerra. Era stato inviato dalla centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Nola, insieme al suo autista l’Appuntato scelto Vincenzo Ottaviano, morto anche lui, per i rilievi di un incidente avvenuto poco prima. Un’auto in transito li ha travolti. Le condizioni del carabiniere brindisino erano critiche sin dal primo momento. Attilio Picoco è morto all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli martedi alle 19. L’arma dei carabinieri e il comando provinciale di Brindisi sono in lutto. Aveva 46 anni e lascia la moglie e tre figlie di 19, 16 e 11 anni. Picoco è la terza vittima di quella tragica sera. Oltre a lui e all’altro carabiniere anche una guardia giurata coivolta nell’incidente era stata travolta e uccisa dall’auto in corsa, una Golf guidata da un 26enne che procedeva a forte velocità. Altri due carabinieri si erano salvati lanciandosi tra le sterpaglie ai bordi della strada. La guardia giurata era il conducente della vettura incidentata sulla quale erano in corso gli accertamenti.

Articoli correlati

Scontro sulla via per il mare: perde la vita una donna di 52 anni

Paolo Franza

In preda ai fumi dell’alcol, botte e minacce alla moglie: arrestato

Erica Fiore

Mondo della giustizia in lutto: si è spenta la magistrata Stefania Mininni

Erica Fiore

Sparatoria a Brindisi, a Lido Risorgimento, due feriti

Andrea Contaldi

Salve, scontro sulla via per il mare. Tre feriti, due in codice rosso

Redazione

Taurisano, botte al fratello e alla madre. Arrestato 39enne

Redazione