Cronaca

Prima chiama il 118, poi sequestra e minaccia il personale con una motosega

CALIMERA- Scene che somigliano alla trama di un film a Calimera, dove, nei giorni scorsi, un uomo di 52 anni, ha prima chiesto, per un malore, l’intervento sei sanitari del 118, poi ha dato in escandescenze.  Non si sa cosa sia scattato nella mente dell’uomo, certo è che nei suoi confronti è stata sporta denuncia per sequestro di persone ed interruzione di pubblico servizio.  Sembra sia stato dapprima lui stesso a chiedere l’intervento di medici ed infermieri del 118, poi una volta giunti nella sua abitazione i quattro operatori sono stati rinchiusi in casa, trattenuti all’interno, ovviamente contro la loro volontà, e. come se non bastasse, sono stati minacciati con una motosega.  Si è arreso solo dopo una mezz’oretta, quando ha compreso che sul posto sarebbe arrivata, di lì a poco una pattuglia di carabinieri. L’uomo è stato, poi, accompagnato al Pronto Soccorso dell’ospedale leccese.

Articoli correlati

Molestie sessuali: nella trappola del viceprocuratore anche donne incinta e infermiere

Erica Fiore

Nei brogliacci dell’inchiesta “insulti omofobi nei miei confronti”: il giudice Errede denuncia gli inquirenti

Redazione

Presicce-Acquarica: gatto morto davanti allo studio del sindaco

Redazione

Notte di fuoco a Matino: incendiata una Fiat Bravo di un 47enne

Redazione

Violenza sessuale di gruppo, medico e viceprocuratore ai domiciliari

Redazione

Dai vigili del fuoco l’allarme al Prefetto: “mancano mezzi e personale”

Redazione