Cronaca

Operazione “Araba Fenice”, ecco chi sono gli indagati

SALENTO- Sono 31 gli indagati nell’ambito dell’operazione Araba Fenice della guardia di finanza di Taranto.

Ecco i nomi: Nicola Riva (Milano), Bruno Ferrante (Lecce) ed Enrico Bondi (Arezzo)come legali rappresentanti dell’Ilva Spa; Piero Gnudi (Bologna)  legale rappresentante e commissario straordinario insieme a Corrado Carruba (Roma) ed Enrico Laghi (Roma). I direttori dello stabilimento Ilva  Luigi Capogrosso (Manduria), Salvatore De Felice (S.Giorgio Ionico), Adolfo Buffo (Taranto), Antonio Lupoli (Mottola), Ruggero Cola (Taranto); i capi area parchi Marco Andelmi (Taranto) e Tommaso Capozza (Grottaglie).

Per la Cementir di Taranto: il legale rappresentante Mario Ciliberto (Roma), i direttori Giuseppe Troiani (Rieti) e Leonardo Caminiti (Genova), Mauro Ranalli (Roma) Leonardo Laudicina (Spoleto), Paolo Graziani (Roma), Vincenzo Lisi (Brindisi).

Per la centrale Enel Federico II : Luciano Mirko Pistillo (Rovigo), Antonino Ascione, Francesco Bertoli, Fausto Bassi (Pistoia) , Fabio Marcenaro (Genova), Fabio De Filippo (Lecce), Carlo Aiello (Brindisi), i legali rappresentanti Giovanni Mancini (Savona), Paolo Pallotti (Roma), Enrico Viale (Svizzera), Giuseppe Molina (Novara).

Articoli correlati

Atti persecutori in classe? “Perdono giudiziale” per lo studente 17enne

Redazione

Muore per un’infezione, 12 medici indagati

Redazione

Trepuzzi, energia a rischio in un condominio: il 10 dicembre sarà black out

Redazione

Evitato nuovo incendio: allarme piromani a Manduria

Redazione

Imbianchino cade dall’impalcatura: è grave

Redazione

Alliste, incendiata l’auto di un 22enne: si indaga

Redazione