Cronaca

Centri commerciali aperti a Pasqua e Pasquetta: proclamato lo sciopero dei lavoratori

LECCE- “Non si possono chiedere sempre e ad ogni costo sacrifici ai lavoratori. È il momento di dire basta: la nostra non è una battaglia di principio, bensì una mobilitazione che punta a riportare al centro del dibattito un lavoro più dignitoso e il rispetto di tutte le feste laiche e religiose”. Così viene proclamato, da FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTUCS UIL, lo sciopero generale regionale dei lavoratori pugliesi della grande distribuzione per le giornate del 16 e 17 aprile, contro l’apertura dei centri commerciali a Pasqua e Pasquetta.

“Il lavoro non è una merce, ma si fonda su diritti e sulla tutela e il rispetto degli stessi – dice Giuseppe Zimmari, Segretario generale della UIL TUCS Puglia– Ecco perché riteniamo assolutamente inaccettabile a logica di mercificazione del lavoro perpetrata dalle aziende della grande distribuzione organizzata, che umilia i lavoratori del settore, costringendoli a rispettare turni anche nelle prossime giornate caratterizzate dalle festività pasquali, calpestando diritti e conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, oltre a mortificare il valore delle festività per la nostra comunità.

La completa liberalizzazione degli orari e delle aperture domenicali e festive, in questi anni, al contrario delle intenzioni, non ha portato nessun aumento dell’occupazione e dei consumi, come dimostrano le procedure di licenziamento fatte da tante aziende della Grande Distribuzione che hanno seguito questa linea. Piuttosto – dice – si è creata una giungla in cui tutto è permesso a tutti, tranne ai lavoratori, che sono gli unici a pagare il conto di queste condizioni occupazionali inaccettabili”.

Articoli correlati

Dai vigili del fuoco l’allarme al Prefetto: “mancano mezzi e personale”

Redazione

L’allarme dell’Antimafia: “Boom di droghe sintetiche e turismo sorvegliato speciale”

Erica Fiore

Spaccio e boss che “dominano” dietro le sbarre: DIA, il primo report del 2023

Erica Fiore

Rissa all’esterno della discoteca: 5 denunce

Redazione

Taranto, sparatoria Tramontone: la svolta

Redazione

Perder il controllo della propria auto e distrugge il “Cristo in Croce”

Redazione