Politica

Foresio: “Case Magno, il simbolo del fallimento dell’amministrazione uscente”

LECCE-“Se c’è una zona della città simbolo del fallimento della giunta uscente, è senza dubbio quella delle Case Magno”, così il capogruppo del partito democratico a Palazzo Carafa, Paolo Foresio. “Qui sindaco e assessori hanno più e più volte promesso che avrebbero riqualificato le abitazioni di proprietà comunale, lesionate, pericolanti, in pessime condizioni. E cosa hanno fatto? Hanno ristrutturato –continua–  in parte gli esterni, mentre gli interni delle case popolari di loro pertinenza continuano a restare nella più totale e pericolosa incuria. Si aggiunge la beffa perché i nostri “valenti” amministratori sono stati anche capaci di generare una mostruosa confusione sui canoni di locazione. Ad oggi chi abita alle Case Magno non sa esattamente quanto deve pagare d’affitto al Comune perché lo stesso Comune non è stato in grado di stabilirlo con certezza assoluta, salvo però far recapitare agli inquilini lettere in cui si reclamava il pagamento di pseudo-morosità. Arrivati alla fine di questa consiliatura, dopo dieci anni di governo Perrone e venti anni di governo di centrodestra, l’emergenza casa a Lecce resta punto fisso all’ordine del giorno. Da un lato –conclude Foresio– si vende il patrimonio comunale e dall’altro non si utilizzano parte di quei soldi per sistemare la restante parte del patrimonio stesso ma per mettere delle toppe ai buchi di bilancio causati da una gestione abbastanza discutibile della cosa pubblica”.

Articoli correlati

Ilva, chiesto incontro con il Governo

Redazione

Sono Sindaco: ospite questa sera il Primo Cittadino di San Donato Alessandro Quarta

Redazione

Anatra Zoppa, la quarta via. Sergio: “si solleciti intervento del Parlamento o del governo”

Redazione

Montinaro: “alle politiche, Movimenti non voterebbe Perrone”. Poi precisa: “ma ne dibatteremo nel Direttivo”

Redazione

Provinciali: Ncd tratta su due tavoli, Udc dialoga col Pd

Redazione

Poli: sono candidata, F.I. convochi direttivo

Redazione