Cronaca

“Un Trasporto Per Tutti”, ma con lacune da risolvere

LECCE-Presentati oggi i dati finali del progetto “Un Trasporto Per Tutti”, l’iniziativa, promossa dall’associazione “Carpe Diem”. Tra i dati più significativi l’utilizzo – che si attesta attorno al 35% – dei mezzi pubblici e le lacune legate, in particolare, alla bassa frequenza e agli scarsi collegamenti con le marine, l’Università e l’aeroporto di Brindisi.

Questo è quanto emerge dai questionari distribuiti nell’ultimo mese tra i giovani e i pareri dei cittadini raccolti in piazza Sant’Oronzo , nei pressi di un gazebo.

“Il trasporto locale ha ancora alcune lacune, ma anche aspetti positivi”, afferma il presidente dell’associazione “Carpe Diem” Giorgio Pala. “Quel 35 per cento riferito all’utilizzo dei mezzi pubblici è un buon dato – continua il direttore della Sgm, Ugo Guacci -. Ad ogni buon conto i problemi del trasporto pubblico sono strettamente legati alla programmazione regionale perché non solo non abbiamo i chilometri sufficienti a disposizione per offrire un buon servizio ma ci sobbarchiamo maggiori costi per la filovia cittadina non riconosciuti dalla Regione Puglia”.

Articoli correlati

“Da otto mesi negato accesso agli atti”, due consiglieri in sciopero della fame

Redazione

Atti osceni in spiaggia davanti ai bagnanti, denunciato

Redazione

Accoltella il marito, poi si costituisce

Redazione

Blitz di LBC a Torre Veneri: “Stop alle esercitazioni militari”

Redazione

Tre vigili del fuoco morti nell’esplosione dolosa: condannati a 30 anni due coniugi. Per l’accusa volevano intascare i soldi dell’assicurazione

Redazione

“La Soprintendenza resti a Taranto”: firmano l’appello anche docenti leccesi

Redazione