Cronaca

Regoli ammazzato e gettato nel pozzo: il pm chiede 30 anni per Mele

MATINO– 30 anni di carcere senza alcuna attenuante. È questa la richiesta di condanna formulata per l’omicidio di Ivan Regoli, nei confronti di Cosimo Mele, che confessò di essere stato lui ad ammazzare e poi gettare in un pozzo il giovane di Matino. Ad invocare la condanna, nel processo che si celebra con rito abbreviato, è stato il pubblico ministero Antonio De Donno.

Mele oggi ha 36 anni. È imputato per l’assassinio di Ivan Regoli, il giovane scomparso da casa il 12 settembre del 2011 all’età di 29 anni. Una sparizione per la quale si fecero tutte le ipotesi possibili: dall’allontanamento con amici alla fuga con artisti di strada.  Solo il primo agosto del 2014 si ebbe la drammatica, macabra svolta nel caso. Nelle campagne di Matino furono ritrovati resti umani in un pozzo.

Mele confessò durante un interrogatorio, poi fu denunciato a piede libero perché gli investigatori volevano ascoltare, intercettandole, le sue conversazioni per accertare o escludere la presenza di complici.  La conferma che le ossa fossero di Ivan si ebbe all’esito degli accertamenti scientifici, ma la madre della vittima riconobbe gli indumenti del figlio.

Mele era un ex amico di Regoli, ma raccontò di essere stato a lungo vessato dalla vittima  con continue richieste di denaro. Dopo essersi trasferito a l’aquila, dove lavorava come carpentiere, continuava – a suo dire- ad essere vittima di richieste ogni volta che rimetteva piede in paese, a Matino.  Un giorno, tra i due giovani, scoppiò un litigio che sfociò in colluttazione. L’arma del delitto, un pesante tubo usato in edilizia, con il quale Regoli fu colpito alla testa.

“Non volevo ucciderlo” disse Mele agli inquirenti. La prossima udienza, quando a parlare saranno i difensori, è stata fissata per il 12 aprile.

Articoli correlati

Mondo della giustizia in lutto: si è spenta la magistrata Stefania Mininni

Redazione

Sparatoria a Brindisi, a Lido Risorgimento, due feriti

Andrea Contaldi

Salve, scontro sulla via per il mare. Tre feriti, due in codice rosso

Redazione

Taurisano, botte al fratello e alla madre. Arrestato 39enne

Redazione

Ingegnere sconosciuto al fisco: non dichiarati 280mila euro

Redazione

Lei lo lascia, lui s’impicca: la tragedia a Surbo

Redazione