CronacaEconomia

Inca e Caf, apertura straordinaria per protestare contro i tagli

LECCE- Sabato 5 e domenica 6 dicembre le sedi Inca e Caaf Cgil, nei Comuni di Lecce e provincia (Campi Sal.na, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Matino, Melissano, Morciano L., Nardò, Tricase), saranno aperti per l’intera giornata, dalle 9.30 alle 12 e dalle 16.30 alle 18: presteranno servizio ai cittadini e protesteranno contro la decisione del Governo italiano di tagliare i fondi a Caf e Patronati, provocando conseguenze che ricadranno sulle fasce più deboli della popolazione; quelle cioè che non possono permettersi consulenze private per le pratiche che riguardano la loro vita lavorativa, sociale e fiscale.
Continuano intanto i sit-in unitari di Cgil Cisl Uil, insieme ai Patronati Acli, Inas, Inca e Ital, e i CAF per chiedere la soppressione dell’emendamento nel ddl di stabilità. Questa mattina,si è svolto un presidio unitario davanti alla sede provinciale dell’ INPS nei giorni scorsi ci sono stati presidi di protesta nelle piazze di Campi Salentina, Casarano, Corsano e Ruffano; domani presidio in piazza anche a Presicce. Per il 10 dicembre,sit-in unitario davanti alla Prefettura di Lecce.

Articoli correlati

Autistico non paga, le suore rinunciano al pignoramento

Redazione

Controlli Guardia costiera: pioggia di multe per 15mila euro

Redazione

Nuova legge su xylella, corsa alle modifiche per evitare ricorsi

Redazione

Centro Polivalente di via Carmiano ancora al palo, protesta dei genitori

Redazione

Torre Vado: soccorso yacht con a bordo quattro persone

Redazione

Operazione ‘Valle della Cupa’: indagati in 50

Redazione