Cronaca

Altro che misure antiterrorismo, il Conapo punta il dito contro i tagli

LECCE-Giancarlo Capoccia, responsabile provinciale del CONAPO,è tornato sull’argomento sicurezza e tagli nella pubblica amministrazione.“Non ci può essere nessun innalzamento di livello di attenzione o risposta ad eventuali azioni terroristiche senza risorse strumentali e finanziarie – afferma Capoccia – non bastano le circolari del Viminale a rimettere in piedi la Difesa Civile dei Vigili del Fuoco dopo un decennio di tagli su tutti i fronti”.

Capoccia descrive la situazione come disastrosa: “Mancano finanziamenti a 360 gradi; non si sostituiscono gli automezzi e le strumentazioni; quelli esistenti, ormai vecchi, vengono riparati in tempi lunghissimi o non vengono riparati affatto; i materiali in scadenza vengono solo parzialmente rimpiazzati determinando una continua emorragia nelle scorte; in ultimo, ma non per ordine di importanza, poniamo l’attenzione sulla formazione del personale…  Facciamo ancora una volta appello -conclude- alle forze politiche, in questa fase di discussione della legge di stabilità finanziaria, di porre particolare riguardo alla sicurezza e al soccorso pubblico. A noi, in mancanza di questo, non resterà altrimenti che pregare Santa Barbara”.

Articoli correlati

Tagli al ‘baliatico’. La rivolta delle mamme

Redazione

Ruba due bici, incastrato dalle telecamere di videosorveglianza

Redazione

Evade il fisco, nei guai avvocato

Redazione

Galatina, rintracciato il 51enne scomparso

Redazione

Estorce 100.000 € e nasconde droga a rmi ed esplosivi, arrestato

Redazione

Vertenza Mps, la banca deve reintregare i lavoratori: gioiscono 180 leccesi

Redazione