Cronaca

Presunti abusi ambientali, assolta la titolare del “Lido dei Pirati”

PORTO CESAREO- La Prima Sezione Penale del Tribunale di Lecce ha assolto la titolare del Lido dei Pirati di Porto Cesareo, dall’accusa dei reati ambientale e urbanistico.
I fatti risalgono al 2012, anno in cui furono eseguiti una serie di controlli su numerosi stabilimenti balneari di Porto Cesareo. Nel caso specifico al Lido dei Pirati venne contestata sia la mancanza di valido ed efficace permesso di costruire e autorizzazione paesaggistica, sia l’omessa rimozione della struttura durante il periodo invernale. Da qui l’azione penale intrapresa dalla Procura della Repubblica di Lecce.

Con sentenza di pochi giorni fa il concessionario demaniale titolare dello stabilimento, difeso dall’Avv. Danilo Lorenzo, legale di FederBalneari Italia, e dall’Avv. Andrea Starace, ha visto concludere positivamente la propria vicenda giudiziaria, con l’assoluzione dai reati contestati. E’ stato quindi intrapreso un iter amministrativo che ha comportato grossi sacrifici da parte del concessionario, costretto anche a trascorrere una intera stagione balneare in situazione di precarietà. Oggi, le scelte effettuate ci hanno dato piena ragione”.

Soddisfazione per quanto accaduto viene espressa anche dal Vice Presidente Nazionale di FederBalneari Italia, Mauro Della Valle: “Come Associazione abbiamo avuto un ruolo rilevante in questa vicenda e nella tutela del nostro associato. Il risultato ottenuto è la dimostrazione di come corrette strategie indirizzate al raggiungimento della legalità siano sempre premianti e rappresentino la migliore arma che si possa utilizzare.

Articoli correlati

Marijuana nel camion e cocaina nell’auto: tre arresti

Redazione

Continua l’operazione “legalità diffusa”: identificati 34 avventori in soli 3 locali commerciali

Redazione

Salento unito contro il depuratore: “Salviamo mare, coste e turismo”

Redazione

Borse di studio a rischio, Link e Rete Puglia chiedono intervento del Miur

Redazione

Il giallo della nuova discarica, nel progetto coinvolti anche Surbo e Trepuzzi

Redazione

I mitilicoltori assaltano il Consiglio comunale

Redazione