CronacaEconomia

Assunzioni, il Comune di Lecce escluso dalla sanzione prevista dal decreto Enti Locali

LECCE- Per effetto del decreto Enti Locali, il Comune di Lecce non ricade nella sanzione prevista dall’art. 41 del DL 66/14 che fa divieto agli enti locali di assumere personale nel mancato rispetto dei termini di pagamento delle fatture, previsti per il 2014 in 90 giorni.
Tale norma è stata introdotta dal governo dopo un forte intervento dell’Anci.  Il Comune di Lecce, dunque, avendo ricalcolato i tempi medi di pagamento in 88 giorni, è libero di effettuare le politiche assunzionali previste nel piano occupazionale.

“Ancora una volta le dichiarazioni dell’on Antonio Rotundo, che non manca occasione di destare allarme anche su un tema delicato come quello del lavoro, lasciano il tempo che trovano – commenta il sindaco Paolo Perrone – poiché nei fatti viene puntualmente sconfessato nelle sue “oscure” previsioni. Mi piacerebbe che una volta tanto l’on. Rotundo, invece di gufare, potesse regalarci uno spiraglio di positività”.

Articoli correlati

Un volo con la vespa, grave ragazzino di 14 anni

Redazione

Salve, incendiata casa del vicesindaco Lecci

Redazione

Chiusura del Centro Polivalente, scoppia la polemica interna alla maggioranza

Redazione

La Regione cerca acquirenti per alcune delle sue partecipate ma i compensi pesano

Redazione

Salva bagnante ma non riesce a tornare a riva: paura per un bagnino

Redazione

Omicidio, “abnormità nelle attività dei magistrati”: il ministro Orlando duro contro il Tribunale dei Minori

Redazione