Sport

Lecce, martedì forse il via libera per la trattativa

LECCE- Con ogni probabilità sarà martedì il giorno in cui si saprà di più sul futuro del Lecce. Ancora poche ore e Tesoro riceverà, quasi certamente un’offerta dagli imprenditori operanti nella capitale e che Saverio Sticchi Damiani ha finora tenuto top secret.
In queste ore è in via di definizione il quadro economico finanziario della società leccese. Nei giorni scorsi Sticchi Damiani aveva ricevuto gli ultimi documenti per poter fare un’attenta valutazione dei numeri e sembra essere pronto per sedersi intorno a un tavolo con l’attuale massimo dirigente del Lecce e capire se ci sono i presupposti per poter avviare una trattativa.

Ultime ore di attesa per i tifosi giallorossi, il cui auspicio è che questa vicenda abbia sviluppi positivi per non condizionare tutte le operazioni che si ritengono necessarie in questo periodo di preparazione alla prossima stagione. Intanto, il presidente Savino Tesoro tiene calde altre possibili piste da percorrere qualora i contatti con la cordata operante nel Lazio dovessero raffreddarsi. E’ al momento in stand by l’ipotesi di un ingresso in società di Giancarlo Mazzotta, sindaco di Carmiano e imprenditore nel settore turistico. Lo stesso Mazzotta sembra preferire una co-gestione della società leccese insieme allo stesso Savino Tesoro. Nei giorni scorsi Mazzotta non era parso molto fiducioso su un cambio di guardia al vertice della società leccese. Così ha spazzato il campo da ogni facili e avventate illusioni preferendo dare un colpo di freno su un suo possibile avvento anche a pari quote societarie.

La prossima, rimane una settimana decisiva per le sorti dell’Unione sportiva Lecce perché le prime scadenze sono ormai alle porte. Tra pochi giorni bisognerà risolvere il nodo delle comproprietà e successivamente ci sarà il nodo iscrizione da sciogliere. Ma su questo punto i tifosi del Lecce possono stare tranquilli perché Savino Tesoro ha assicurato che garantirà l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro se per quella data sul fronte societario non ci sarà ancora un nulla di fatto. E poi il calciomercato, un capitolo che molte società della stessa Lega Pro hanno già aperto in vista del prossimo campionato. Non si può parlare di ritardo, da parte del Lecce, ma quasi. Molti giocatori dell’attuale rosa sono in attesa di conoscere il futuro dell’attuale proprietà e il proprio, magari mettendo in stand by eventuali offerte da parte di altri club. E poi ancora saranno da valutare le posizioni, onerose dal punto di vista contrattuale, dei vari Moscardelli, Mannini, Abruzzese e Benassi, quest’ultimo rientrato dall’esperienza con l’Arezzo.

Articoli correlati

U.S. Lecce e Stampa, scambio di auguri al Mine & Yours

Redazione

Il Lecce per i suoi tifosi c’è sempre

Redazione

Bollini: “Giocare con la giusta serenità”

Redazione

In città il Primo Campionato Italiano di Boccia

Redazione

Taranto e la “partita agibilità” dello stadio

Francesco Friuli

Taranto in B, ma è una bufala. Città in delirio

Redazione