Cronaca

Mandato di arresto europeo, in manette 45enne bulgaro

LECCE- I militari hanno  tratto in arresto, in esecuzione di un mandato di arresto europeo, ANTOV Anto Yanchev, 45enne bulgaro. Da alcuni giorni era stata segnalata  la presenza di alcune autovetture di grossa cilindrata con targa bulgara che andavano e venivano da Gallipoli a Lecce. Insospettitisi per quelle segnalazioni sempre più incessanti, i militari hanno iniziato un servizio di osservazione e pedinamento di alcune di queste autovetture, al fine di capire a chi fossero in uso e cosa facessero. Quando poi, da accertamenti svolti, una delle autovetture è risultata in uso ad un parente dell’ANTOV, destinatario di un ordine di cattura da parte della magistratura bulgara, i carabinieri hanno iniziato a pensare che anche ANTOV si stesse nascondendo in Italia.

Seguire le autovetture aveva portato ad individuare un appartamento a Lecce, nei pressi del Centro Commerciale Centrum. A quel punto, al fine di verificare la presenza di ANTOV in quell’abitazione, i militari hanno avviato un discreto servizio di osservazione. Questa mattina, quando hanno visto un signore distinto uscire dal palazzo per portare a spasso un cane, i carabinieri non hanno avuto dubbi nel riconoscere ANTOV. Lo hanno immediatamente fermato e lo hanno condotto in caserma.

Dopo la convalida dell’arresto dovrà essere estradato in Bulgaria ove dovrà scontare la pena di due anni di reclusione per possesso abusivo di armi.

Articoli correlati

Tap, c’è l’intesa: in sicurezza anche gli altri 12 ulivi. Sospensione fino ad ottobre

Redazione

Malore durante visita a Castel del Monte: morto turista salentino

Redazione

Lupiae, il bilancio torna in attivo ma con i sacrifici dei lavoratori

Redazione

Gallipoli, fiamme all’esterno del negozio cinese: non si esclude il dolo

Redazione

Auto di un direttore di banca in fiamme: l’incendio è doloso

Redazione

Sava, Sindaco nel mirino finisce sotto scorta

Redazione