Cronaca

Ancora spari a Lecce, macelleria araba nel mirino

LECCE- 6 colpi in tutto, 6 fori di proiettile che hanno bucato la saracinesca e frantumato la vetrata, ben visibili all’ingresso della macelleria araba Essalam Halal, in via Antonaci. Questa volta i banditi armati che hanno sparato molto probabilmente nel cuore della notte, senza che nessuno si accorgesse di nulla, hanno lasciato la zona calda della città, la 167 e la sua propaggine verso i Salesiani, e si sono spostati nel quartiere Rudiae. È qui che la macelleria sorge, poco dopo il ponte di Monteroni, vicina ad altri esercizi commerciali. Sulla parallela c’è anche un ufficio postale.

È gestita da un marocchino di 28 anni ed è una macelleria dedicata soprattutto agli islamici che non mangiano carne di maiale. Lui, che si è accorto dell’accaduto solo in mattinata, intorno alle 10, 30, alla polizia arrivata sul posto per i rilievi ha escluso qualsiasi minaccia.

I colpi sono stati tanti, mirati proprio contro l’ingresso dell’esercizio commerciale, e in città si torna a sparare dopo l’ultimo episodio, recentissimo, dell’attentato a colpi di pistola contro il fruttivendolo di via Alcide de Gasperi.

Estorsione o vendetta personale, avvertimento, messaggio esplicitò, o una ritorsione. Tante le ipotesi per dare una chiave di lettura all’ennesimo inquietante atto intimidatorio in città che andrà a confluire nel fascicolo d’indagine della squadra mobile

Articoli correlati

Dai vigili del fuoco l’allarme al Prefetto: “mancano mezzi e personale”

Redazione

L’allarme dell’Antimafia: “Boom di droghe sintetiche e turismo sorvegliato speciale”

Erica Fiore

Spaccio e boss che “dominano” dietro le sbarre: DIA, il primo report del 2023

Erica Fiore

Rissa all’esterno della discoteca: 5 denunce

Redazione

Taranto, sparatoria Tramontone: la svolta

Redazione

Perder il controllo della propria auto e distrugge il “Cristo in Croce”

Redazione