Cronaca

Omicidio Sarah, Valentina: “Mi vergogno del cognome che porto”

AVETRANA (TA)    –    Dopo la sentenza di 1° grado che ha condannato all’ergastolo la sorella Sabrina e la madre  Cosima, per l’omicidio della cugina 15enne Sarah Scazzi, parla Valentina Misseri: “Mi vergogno del cognome che porto. Mio padre ha ucciso Sarah”.

Articoli correlati

Operazione “The Town”: in 19 a processo

Redazione

Dolcissima Befana… anche senza glutine

Redazione

Ilva, Riesame conferma sequestro sul tesoro dei Riva

Redazione

Università di Lecce, 9 precari a casa: Sì del Cda, No del Rettore

Redazione

Marò, i No della Corte Suprema

Redazione

TeleRama di nuovo in onda

Redazione