Cronaca

Piano coste in ritardo, la Regione diffidi il Comune

LECCE  –  Piano comunale delle coste, la Regione diffidi Palazzo Carafa. Lo rende noto il Capogruppo di ‘Lecce Bene Comune’, Carlo Salvemini che fa sapere: “La città deve, quindi, urgentemente impegnarsi a intervenire sulla sua costa restituendole la spiaggia, garantendone una  fruizione pubblica, tutelando le emergenze ambientali e valorizzando i servizi turistico ricreativi, pianificando densità e dislocazione delle attrezzature balneari in armonia con il paesaggio ambientale e con i centri marini.

C’è bisogno di un grande progetto di riqualificazione ambientale,  di un modello di spiaggia attrezzata, di un sistema della mobilità che regoli l’accessibilità alla costa dislocando la viabilità carrabile, i parcheggi, i percorsi e accessi pedonali e ciclabili.

Fare di Lecce e le sue marine, un’unica città”.

Articoli correlati

Uomo trovato senza vita in casa. Aveva una ferita alla testa

Redazione

Torre Canne, il lido si estende più del dovuto: sequestro e denuncia

Redazione

Taranto, patenti rubate: 37 indagati

Redazione

Nuovo sbarco di clandestini a Leuca

Redazione

Estorce denaro agli automobilisti, denunciato nigeriano

Redazione

In casa con la droga, arrestato

Redazione