Cronaca

Miccolis diffida l’Ateneo: “Reintegro e risarcimento”

LECCE  –  Miccolis chiede ufficialmente di tornare al suo posto di Direttore generale dell’Università del Salento: è stata depositata questa mattina al Giudice del Lavoro nel Tribunale di via Brenta, la richiesta di reintegro da parte dell’Avvocato lavorista dell’ex Direttore, Luciano Garofalo: Miccolis non chiede solo di essere reintegrato al vertice burocratico dell’Ateneo salentino, ma ha formulato anche una corposa richiesta di risarcimento danni per il trattamento – a suo avviso ingiusto – che l’Università del Salento gli ha riservato: una richiesta danni quantificata da Miccolis in 600.000 €.

Ma non finisce qui, la guerra giudiziaria tra Miccolis e Laforgia si arricchisce di un nuovo capitolo, ovvero il promemoria depositato al TAR dall’Avvocato amministrativista dell’ex Direttore, ovvero Daniele Montinaro: un promemoria nel quale si dà conto dell’incontro nel quale Miccolis presentò al Rettore la lettera di ritiro delle sue dimissioni.

In quell’incontro, stando al promemoria, Laforgia invitò Miccolis a prendersi 24 ore di tempo prima di ritirare formalmente le dimissioni: l’ex Direttore accettò, ma in quel lasso di tempo – stando al promemoria presentato al TAR – il Rettore emanò un decreto d’urgenza nel quale accettava le dimissioni, ‘sterilizzando’ così il ripensamento di Miccolis.

Articoli correlati

‘No alle intimidazioni’, Melendugno scende in piazza

Redazione

Donna di Melendugno avrebbe circuito anziane: rubati con l’inganno 50mila Euro

Redazione

Paura a Monteroni, rapina nel supermercato all’ora di chiusura

Redazione

Lutto nell’Università del Salento: scomparso il professor Cosimo Quarta

Redazione

Controlli in mare: sequestrati attrezzi da pesca e 20 chili di pesce

Redazione

Omicidio nelle campagne di Faggiano: trovato il cadavere di un uomo sgozzato

Redazione