Cronaca

Merine, bomba inesplosa sull’uscio di casa della madre di Verardi

MERINE (LE) – Nuovo attentato intimidatorio nei confronti di Alessandro Verardi, oggi, collaborare con la giustizia. Una bomba artigianale contenente circa mezzo chilo di esplosivo è stata piazzata, nella mattinata di sabato, sull’uscio di casa della madre del pentito in via Verga a Merine.

L’ordigno  per fortuna non è esploso.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri della stazione di Lizzanello, i colleghi del nucleo radiomobile di Lecce e gli artificieri del Comando provinciale. 

 

Articoli correlati

Scivola dalla scala durante i lavori, 68enne in Rianimazione

Redazione

Lite in casa, figlio aggredisce la madre. Serata movimentata nel villaggio Marugi

Redazione

Bimba di 4 anni muore di meningite nell’ospedale di Bari

Redazione

Ville di lusso abusive, sequestri per 8 milioni

Redazione

Controlli in ristoranti e pescherie: sequestrato mezzo quintale di pescato. Elevate multe per 13mila euro

Redazione

Tentano di truffare un carabiniere, denunciati 3 salernitani

Redazione