CronacaPolitica

Ilva, appello di Napolitano: “Garantire lavoro e salute”

TARANTO – Dopo l’appello di domenica scorsa di Papa Ratzinger, anche il Pesidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è intervenuto in merito alla procedura di sequestro di alcuni impianti dell’Ilva di Taranto e ha chiesto che vengano poste le condizioni per garantire “occupazione e ambiente”.

“Deve essere possibile – nel pieno rispetto dell’autonomia della magistratura e delle sue valutazioni ai fini dell’applicazione della legge – giungere a soluzioni che garantiscano la continuità e lo sviluppo dell’attività in un settore di strategica importanza nazionale, fonte rilevantissima di occupazione in particolare per Taranto e la Puglia e insieme procedere senza ulteriore indugio agli interventi spettanti all’impresa e alle iniziative del governo nazionale e degli enti locali che risultino indispensabili per un pieno adeguamento alle direttive europee e alle norme per la protezione dell’ambiente e la tutela della salute dei cittadini. Auspico che in tale direzione si operi rapidamente ed efficacemente, favorendo un clima di serena comprensione e di responsabile partecipazione sociale e civile a Taranto e in tutti i centri interessati alla scottante questione”.

Articoli correlati

Scontro tra auto, dopo un mese di agonia muore 60enne. La moglie spirò il giorno dopo

Redazione

Malore in acqua, muore 70enne brindisino

Redazione

Nominati gli assessori, ecco chi subentra in Consiglio Comunale

Sergio Costa

13 enne violentata nel villaggio turistico? Indagini su un animatore

Mario Vecchio

Lecce, Andrea Pasquino nuovo capogruppo di Fratelli d’Italia

Redazione

Prima riunione della giunta Poli Bortone

Sergio Costa