Cronaca

‘Presìdi smarriti’: l’associazione bussa al Prefetto

LECCE – Allarme perdita presìdi 118. L’ennesima denuncia, che ha già raggiunto – tra gli altri – la scrivania del Prefetto di Lecce Giuliana Perrotta e del Direttore generale dell’Asl Valdo Mellone, è stata  presentata in mattinata dai responsabili del centro operativo multifunzionale di Nardò, che lamentano la perdita costante di presìdi, ogni qualvolta si raggiungano i pronti soccorso di riferimento, a tal punto da rimanerne privi.

Secondo un protocollo operativo, infatti, i pronti soccorso avrebbero l’obbligo di rimpiazzare i presìdi impegnati con altri similari, ma ciò – secondo l’esposto presentato oggi – non avverrebbe, bloccando così la possibilità del mezzo di soccorso di tornare operativo.

Come riportato nella denuncia, alcune postazioni avrebbero già ‘smarrito’ spinali e collari cervicali, risultando parzialmente inefficienti in caso di emergenze.

Articoli correlati

“Mille occhi sulla città”, al via il piano sicurezza

Redazione

Sabato sera di paura per farmacista e clienti, caccia ai banditi

Redazione

Il gip dissequestra Parco Gondar

Redazione

Al lavoro nell’hotel nonostante il foglio di via, denunciato attivista anarchico

Redazione

Operazione Babele, in manette anche un salentino

Redazione

Sequestri, multe e denunce: controlli a raffica a Gallipoli per S. Cristina

Redazione