Economia

Saldi flop a Taranto

TARANTO – Non solo la crisi, ma anche il caldo fortissimo, hanno fatto mettere i saldi da parte. Negozi deserti nel fine settimana. E neanche  il risparmio ha fatto rinunciare al mare. I tarantini, infatti, hanno preferito trascorrere la due giorni di apetura saldi, coincisa con il week end, nelle ville al mare o attrezzandosi con tanto di ombrellone, teli e materassini.

Insomma, negozi aperti ma l’affluenza cala. Un pò meglio sabato, ma domenica la città e i negozi erano letteralmente deserti. Qualche cliente in più si è iniziato a vedere soltanto in serata. Qualcuno tra  i commercianti, infatti, ha deciso di non abbassare le saracinesche, restando aperti fino alle 23.00.

Difficile capire a chi dare veramente la colpa tra ‘Caronte’, ‘Minosse’ e la crisi.  Certo è che il boom di persone, tra visitatori e turisti, saldi o no, è stato in litoranea. I tarantini insomma, con questi saldi flop, hanno davvero risparmiato seguendo quel vecchio proverbio che dice, in fondo, i migliori affari sono quelli che non si fanno!

Articoli correlati

“Delibera peggiore delle multe”, avanti tutta con i ricorsi contro il Comune di Lecce

Redazione

Decennio nero: dal 2012 sono 863 le aziende censite in crisi in provincia di Lecce

Redazione

Agave, la svolta: il Comune si sostituisce al privato inadempiente

Redazione

Decreto ‘salva-Ilva’, ecco tutte le novità

Redazione

Annullate le ingiunzioni Soget, lo Sportello dei Diritti: “A rischio le casse comunali”

Redazione

‘Saldi al sole’, il corso per evitare le truffe

Redazione