Cronaca

Frode fiscale per impresa edile

LEUCA – Aliquota iva inferiore a quella dovuta e fatture non in regola con le norme tributarie previste. Sono stati i militari della Guardia di finanza di Leuca,  dopo un controllo fiscale,  ad accertare la violazione nei confronti dell’impresa edile costruttrice di un  villaggio turistico a Pescoluse, marina del Comune di Salve.

I finanzieri hanno calcolato un danno per l’Erario, in termini di Iva non applicata e versata, per quasi 300mila euro.

In sostanza, l’impresa edile al momento di emettere le fatture, aveva utilizzato l’aliquota Iva del 10% consentita solo per le civili abitazioni, nonostante tutti i lavori eseguiti iniziati nel 2007 e terminati nel 2009, avessero interessato delle strutture turistico-alberghiere, come la sala ristorante, le cucine, la reception, i servizi igienici ed altro ancora.

 

Articoli correlati

Imprenditore edile evasore totale, oltre 300mila euro in due anni

Redazione

Gallipoli, sottoscritto accordo: il Castello proprietà del Comune

Redazione

Le scippano la borsetta e accusa un malore. Caccia ai ladri

Redazione

Bimba travolta da un’auto, caccia al pirata della strada

Redazione

Disservizi poste: Federconsumatori lancia raccolta firme. Forse ricorso alla magistratura

Redazione

Controlli a Natale, in Prefettura l’organizzazione del piano per il rispetto del Dpcm

Redazione