Cronaca

Manuele è tornato a casa

COLLEPASSO (LE) – Il silenzio surreale di una folla composta ha atteso fino a tarda ora per accogliere con un abbraccio il suo eroe. Poi, al suo arrivo, Collepasso si è sciolta in un applauso fragoroso.

 Lacrime silenziose e qualcuno che, con la voce rotta dal pianto, gli diceva “Ciao”. Mai nessuno avrebbe voluto dargli un bentornato così drammatico, ma c’erano tutti a salutarlo, ci tenevano. Manuele Braj, 30 anni, carabiniere scelto del 13° Reggimento Friuli Venezia Giulia, ucciso durante la sua quinta missione di pace in Afghanistan, è tornato nel suo paese a mezzanotte in punto, accolto nella camera ardente allestita nella chiesa Cristo Re, alla periferia di Collepasso.

È stata una giornata lunga: al mattino l’arrivo a Roma, avvolto anel tricolore e, al suo seguito, la giovane moglie Federica con in braccio il loro figlioletto di 8 mesi Manuel, ed i suoi genitori Anna e Santo. Per lui picchetti d’onore e i solenni funerali di Stato, alla presenza dei ministri   della Difesa e del Lavoro, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, del Comandante Generale dell’Arma, Leonardo Gallittelli .

A rendergli omaggio si sono recati anche i deputati salentini Raffaele Fitto, Luigi Lazzari e Ugo Lisi. Dopo la cerimonia, un altro aereo, un altro viaggio che lo ha riportato nel Salento. Pochi minuti prima delle 23,00 è atterrato il C130 con il feretro. Anche qui per lui il picchetto d’onore dei Carabinieri. Poi il rientro a Collepasso, dove tutti lo hanno atteso all’interno ed all’esterno della chiesa che lo ha visto ragazzino dell’azione cattolica, poi sposo nel 2008 e papà nel 2011, quando a dicembre è stato battezzato il piccolo Manuel. Il parroco, don Oronzo Orlando, ha voluto aspettarlo qui, organizzando una veglia di preghiera fatta di salmi, canti e della proiezione di foto di Manuele nei momenti più belli della sua vita. Tra questi, anche i fotogrammi di lui, in una terra lontana, circondato dai bambini afghani “Perchè lui -ha detto don Oronzo- era positivo, sempre sorridente e si faceva voler bene”. Alle 17 i funerali, l’ultimo saluto e l’ultimo viaggio.

 di Raffaella Meo

 

Articoli correlati

50enne bloccato mentre raggiunge l’amante, i carabinieri lo sanzionano

Redazione

Picchia ed estorce denaro alla convivente: arrestato

Redazione

Antiracket, il presidente Incalza nel mirino dei ladri

Redazione

Laricchia saluta, il nuovo questore di Lecce arriva da Pavia

Redazione

Tentano furto in villa, baby ladri in manette

Redazione

INVIMIT a Sindaci e Presidenti: ci sono le risorse, ora servono i vostri progetti

Redazione