AttualitàEventiLecce

Otranto, una diocesi sempre più social: la bellezza della città a portata di click

Un giorno importante per la diocesi di Otranto e non solo attraverso la presentazione dei nuovi siti web, dei canali di comunicazione totalmente rinnovati e l’annuncio dell’attesa riapertura del Museo diocesano. Un punto di partenza attraverso il quale la chiesa desidera essere al passo coi tempi, creando un luogo di comunicazione, dialogo e confronto costante, riuscendo al tempo stesso a rendere la bellezza di Otranto disponibile in un click.

Tre i nuovi siti da poter visitare: diocesiotranto.it   con una grafica totalmente diversa, con una nuova riorganizzazione dei menu, la suddivisone in quattro aree tematiche dei servizi pastorali e una sezione dedicata alle news.

Mosaicodiotranto.com è un sito tematico dedicato al pavimento musivo della cattedrale,  un capolavoro artistico noto in tutto il mondo. Infine il sito del Mabo,  un progetto pensato per valorizzare il patrimonio culturale ecclesiastico conservato presso musei, archivi e biblioteche del territorio

Dal 21 giugno invece torna fruibile al pubblico il Museo diocesano collocato all’interno di Palazzo Lopez. Dopo anni di interventi di restauro questa preziosa realtà, suddivisa su tre piani, è  pronta per riaprire le porte presentando ricche collezioni radicalmente rinnovate, che nel complesso permettono di riannodare la storia della chiesa di Otranto.

Articoli correlati

Punto d’incontro tra le aziende e la base logistica dell’Onu

Andrea Contaldi

Nei brogliacci dell’inchiesta “insulti omofobi nei miei confronti”: il giudice Errede denuncia gli inquirenti

Redazione

Ex ospedale Poggiardo: Pagliaro: “Criticità irrisolte dopo 14 mesi da mia ispezione”

Redazione

Maturità 2024, oggi la prima prova: studenti soddisfatti

Elisabetta Paladini

Salento in bus: riparte il servizio

Antonio Greco

Lupiae Servizi, la dura replica di Pagliaro dopo l’attacco di Salvemini

Sergio Costa