Cronaca

Più di 500 cani soccorsi in strada in tre mesi, è allarme abbandoni

LECCE – Tempo d’estate e, purtroppo, tempo di abbandoni. Un fenomeno, quello di disfarsi senza il minimo scrupolo di animali domestici, cani in particolare, che interessa anche tutto il territorio leccese. I dati fanno rabbrividire. A partire da giugno, e sino al 22 di agosto, le segnalazioni arrivate al servizio veterinario della Asl del capoluogo, sono state ben 682. I cani recuperati, stando sempre ai dati forniti, sono stati 550, la metà dei quali cuccioli. Di questi, certamente fanno anche parte cani scappati da abitazioni, e in questo caso, sono stati 90 quelli trovati con microchippatura e quindi restituiti ai legittimi proprietari. Resta comunque la restante parte del dato numerico, ovvero tutti quelli recuperati in giro per il territorio, anche se il dato rimane comunque imparziale visto che è impossibile sapere quali di questi animali, pur non essendo dotati di microchip, siano stati riconosciuti e quindi riscattati dai proprietari. Una situazione che fa riflettere e che vede in prima linea gli operatori delle strutture convenzionate con il servizio veterinario della Asl attive sul territorio. Tanti gli appelli contro l’abbandono ma anche tanti gli appelli rivolti alle istituzioni per trovare soluzioni contro questo fenomeno. Infine anche un appello rivolto a chi voglia aprire il cuore ed accogliere in casa uno dei tanti cuccioli, e non solo, presenti nelle strutture.

 

 

Articoli correlati

Bimba si smarrisce in spiaggia: ritrovata in tempo record dalla polizia

Redazione

Orto a base di cannabis: arrestato “pollice verde” montesanese

Redazione

In fiamme cassette di legno e plastica. Salvato un cavallo

Paolo Franza

Scontro tra auto, dopo un mese di agonia muore 60enne. La moglie spirò il giorno dopo

Redazione

Malore in acqua, muore 70enne brindisino

Redazione

13 enne violentata nel villaggio turistico? Indagini su un animatore

Mario Vecchio