Attualità

“Cartelle pazze” dei Consorzi. Perrone: “Pentassuglia non ci ha ascoltati, la protesta continua”

SALENTO – La speranza era che dopo l’incontro con l’assessore all’agricoltura Donato Pentassuglia ci fosse un appoggio da parte della Regione Puglia per cercare di risolvere l’annosa questione delle ‘cartelle pazze’ dei consorzi di bonifica, che tanto sta vessando migliaia di proprietari terrieri già martoriati dalla xylella, ai quali viene chiesto di pagare una tassa, con arretrati, senza tuttavia avere servizi in cambio. Il risultato però è stato ben diverso ed è tanta la rabbia e la delusione da parte del consigliere comunale di Collepasso Salatore Perrone che a margine dell’incontro, al quale era presente anche il consigliere Rocco Sindaco e il presidente delle Partite Iva Nazionali Antonio Sorrento, denuncia come da parte dell’assessore ci sia stata una totale chiusura e nemmeno la volontà di ascoltare le proposte che portavano.

Abbiamo capito che all’assessore Pentassuglia non interessa il Salento – urla a gran voce il consigliere Perrone – ma il Salento non si arrende e anche noi non ci arredniamo perche vogliamo difendere il nostro territorio e per questo ora chiediamo le dimissioni dell’assessore o che il presidente Emiliano gli tolga la delega”. “Sono anni e anni che il nostro territorio non produce a causa della xylella– evidenzia poi Perrone – non siamo contrati a pagare, ma deve essere rivisto il piano di classifica per il riparto delle spese consortili del 2012 per stabilire chi deve effettivamente pagare e chi invece no, noi chiedavamo questo, ma l’assessore, aggiunge Perrone, è stato solo capace di dirci perchè i terreni non vengono puliti e che c’è l’erba incolta e di aspettare a pagare per vedere se entro l’anno arriveranno finanziamenti da parte del governo che potrebbero coprire gli importi arretrati”.

Dopo questa beffa, annuncia il consigliere Perrone, che la battaglia a difesa dei tanti proprietari terrieri, non si fermerà “sono molto arrabbiato – conclude – ma non stanco di difendere il nostro Salento”.

Articoli correlati

Fake Trading, attenzione a 2139 Exchange

Redazione

Delfino resta bloccato nella baia: aiutato dai bagnanti a ritrovare la strada

Redazione

FeminaeMaris: un viaggio emozionale nel Salento

Redazione

La Tari delle polemiche, il sindaco: “Adesso voglio vederci chiaro”

Sergio Costa

Il 26 luglio la quarta edizione di “Cucina il Salento”

Redazione

Inaugurato il campo scuola della Protezione Civile

Redazione