Sport

Lecce, che peccato: al “Via del Mare” vince 2-1 il Napoli capolista

LECCE (di Carmen Tommasi)- Che peccato: perde ancora il Lecce, sesta sconfitta di fila. Al Via del Mare vince il Napoli capolista: 2-1 finale. Di Lorenzo, nel miglior momento dei giallorossi, sblocca la gara nel primo tempo, pareggia i conti Di Francesco a inizio ripresa. Autogol di Gallo che porta gli ospiti sul definitivo 2-1. Domenica arriva la Samp.  al Via del Mare, importante scontro diretto per la salvezza. La squadra di Baroni resta inchiodata a quota 27 punti.

LE SCETE INIZIALI – Baroni senza lo squalificato Blin, oltre a Dermaku e Pongracic sempre indisponibili. Nel 4-3-3 spazio a Baschirotto-Umtiti al centro, Gendrey a destra e Gallo a sinistra. In mediana Maleh, Hjulmand e Gonzalez, mentre in attacco Ceesay, Oudin e Di Francesco. Spalletti ancora senza Osimhen, recupera Bereszynski e soprattutto Olivera. Mario Rui nella linea difensiva con Kim-Rrahmani e Di Lorenzo. A centrocampo Elmas con Lobotka ed Anguissa mentre in attacco Lozano pronto all’alternanza con Politano per far parte del tridente con Kvaratskhelia a sinistra e Raspadori che ha recuperato.

IL MATCH, LECCE “PASTICCIONE” – Al 2′ ci prova subito Raspadori, che raccoglie un pallone al limite e calcia: la difesa giallorossa c’è. Due minuti dopo, Oudin ruba palla sulla trequarti, scappa via a Rrahmani che lo stende: fallo, ma niente giallo per il giocatore ospite. All’8′ azione tra Di Francesco, Oudin e Maleh, quest’ultimo tira in porta, ma Meret alza sopra la traversa traversa. I giallorossi tengono bene e sono abili a ripartire in contropiede. Al 18′ passano in vantaggio gli ospiti: Di Lorenzo, invitato da Kvaratskhelia, di testa supera Falcone. I giallorossi ci provano, mollano ma non trovano la giocata vincente. Al 31′ Raspadori poteva portare in doppio vantaggio i suoi, ma sbaglia tutto.
Occasione per Lozano di mancini, tre minuti dopo, ma Falcone è abile a deviare in angolo. Bene i giallorossi che continuano a pressare alto. Dopo 3′ di recupero si va a riposo con un gol di vantaggio per i partenopei. Si riparte nessun cambio da ambo le parti. Pronti e via e Oudin, su cross di Di Francesco, tenta il gol al volo ma sbaglia tutto. Al 48′ Ceesay si fa parare una bella conclusione da Meret. Prima sugli sviluppi di un calcio piazzato Ceesay di testa colpisce la traversa e poi al 52′ passa in vantaggio il Lecce con Di Francesco lanciato in rete da Oudin: esplode il Via del Mare. Al 65′ Kvaratskhelia lancia il pallone per Mario Rui, che va al cross teso sul secondo palo. Arriva Gallo, che devia verso Falcone, però quest’ultimo non la tiene e la sfera finisce in fondo al sacco: 2-1 per il Napoli. Passano i minuti e la partita è sempre molto vivace, ma gli ospiti tengono bene il vantaggio. Cinque minuti di recupero. Si lotta in campo e nell’ultima azione si butta nella mischia anche Falcone, ma alla fine i giallorossi si arrendono  ed escono dal campo ancora sconfitti, ma questa volta a testa alta. A fine gara  gli ultras chiamano la squadra sotto la Curva e chiedono a capitan Hjulmand e soci di tirare fuori gli attributi.

LECCE-NAPOLI 2-1: IL TABELLINO

MARCATORI: 18′ pt Di Lorenzo, 52′ Di Francesco, 64′ Gallo (aut).

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Umtiti, Gallo; Gonzalez (70 Helgason), Hjulmand, Maleh (79′ Askildsen); Oudin (79′ Strefezza), Ceesay (79′ Personn), Di Francesco (88′ Banda). All. Baroni.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Minjae, Mario Rui (Olivera); Anguissa, Lobotka, Elmas; Lozano (66 Ndombele), Raspadori (65′ Simeone, 82′ Politano), Kvaratskhelia (92′ Zerbin) All. Spalletti.

AMMONITI: 61′ Gendrey, 72′ Ndombele, 85′ Umtiti.

Note: 3′ pt. 5′ st.

TOTALE SPETTATORI: 25. 799

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo.

Articoli correlati

Lecce sulla strada giusta, 3 gol al Werder Brema

Massimiliano Cassone

Lecce, Blin verso Palermo

Redazione

Casarano: arriva Opoola

Redazione

Brindisi FC: arriva il centrocampista Pipitone

Redazione

Brindisi, un nuovo inizio tra sfide e speranze

Andrea Contaldi

Vela, due salentini campioni del mondo ILCA

Redazione