Attualità

Furti a raffica nei campi, agricoltori salentini disperati

MELENDUGNO – Una valanga di furti nei campi salentini. Un fenomeno preoccupante e inquietante allo stesso tempo. Gli agricoltori sono disperati, stanchi di subire furti di mezzi, materiale ferroso, rame, paletti, e via discorrendo. L’ultimo episodio si è verificato nelle ultime ore a Melendugno. Dai campi dell’azienda Giannuzzi, un olivicoltore associato a Cia Agricoltori Italiani Salento, sono stati rubati 60 paletti di sostegno ad altrettante piantine di olivo della cultivar Favolosa, la varietà che nell’area salentina viene reimpiantata perché resistente alla Xylella. Ogni paletto costa attorno ai 3 euro. Nelle ultime settimane ne sono stati rubati centinaia in tutto il Salento.

Il danno arrecato ogni volta, però, è molto più grave”, ha spiegato Benedetto Accogli, presidente CIA Salento e vicepresidente regionale di CIA Puglia, “poiché sradicando il paletto interrato molte piantine vengono irrimediabilmente compromesse. In più c’è il danno psicologico: gli olivicoltori salentini sono stremati dal dramma Xylella. Chiederemo un incontro urgente col Prefetto di Lecce”. “Due settimane fa”, ha aggiunto Emanuela Longo, direttrice CIA Salento, “il titolare di un frantoio oleario salentino ormai fermo da anni si è tolto la vita. Forse alla politica non è del tutto chiara la situazione di vera e propria disperazione che si sta determinando. Occorre intervenire subito, sia sull’effettivo avanzamento del piano di rigenerazione olivicola sia per ciò che attiene alla piaga dei furti nelle campagne”.

Proprio il Piano di rigenerazione olivicola del Salento e l’emergenza Xylella sono tra i punti qualificanti e prioritari che l’associazione ha sottoposto con forza alle istituzioni e alla politica negli ultimi quattro mesi.

Gli agricoltori attendono risposte immediate e concrete. Di allarme-sicurezza nei campi si parlerà nei prossimi giorni in un incontro con il prefetto di Lecce Maria Rosa Trio.

 

https://www.youtube.com/watch?v=FIZOCSn22Vk

 

 

Articoli correlati

DILLOATELERAMA: i rami degli alberi sulla Lecce-Brindisi costituiscono un pericolo

Redazione

Pedane per disabili: da domani in ogni marina leccese

Redazione

Consorzi di bonifica, la Regione non ha i soldi per assumere gli operai. I sindacati: “Pronti a sospendere l’irrigazione”

Redazione

Perrino, operativa da oggi la nuova terapia intensiva

Redazione

Bollettino Covid: tre nuovi casi tra Bari e Brindisi. Zero decessi

Redazione

“Sì ai centri comunali di raccolta rifiuti, ma non in ambienti urbani”: sit in e raccolta firme

Redazione