Attualità

Fabrizio Miccoli torna in libertà su decisione del Tribunale di Sorveglianza

Il Tribunale di Sorveglianza ha accolto il ricorso presentato dall’avvocato Antonio Savoia restituendo la libertà a Fabrizio Miccoli .

L’ex calciatore salentino che ha vestito nella sua carriera le maglie di Lecce, Juventus, Fiorentina Palermo e Perugia, era detenuto nel carcere di Rovigo carcere dal novembre del 2021, per scontare una condanna a tre anni e sei mesi, con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso. La vicenda di cui si era reso protagonista risale a circa dieci anni fa. Secondo le indagini infatti Miccoli aveva chiesto al figlio di un boss palermitano di intervenire per la restituzione di alcune migliaia di euro ad un suo amico da parte di un imprenditore locale.

Il giocatore dunque dopo circa sei mesi di reclusione torna in libertà e continuerà a scontare la pena con misura alternativa alla detenzione in affidamento ai servizi sociali rispettando ovviamente alcune restrizioni.

Articoli correlati

Necessario un tavolo di confronto per affrontare la crisi

Andrea Contaldi

Balzo in avanti del trasporto pubblico durante il G7

Mimmo Consales

Terme di Santa Cesarea,pronto l’accordo: al Comune le quote della Regione. Con un “ma”

Mary Tota

Giornalista di Telerama aggredito, la solidarietà di Saverio Congedo

Redazione

La festa dei Lampioni pronta ad “illuminare” Calimera

Antonio Greco

Terme di Santa Cesarea, l’affondo dei sindacati: “Mancano investimenti e programmazione”

Redazione