Attualità

Parchi in abbandono a Brindisi. E l’altra sera si è sfiorata la tragedia

BRINDISI – Si è sfiorata la tragedia l’altra sera a Brindisi quando il palo di sostegno di un’altalena è crollato al suolo mentre la stavano utilizzando due bambini che per fortuna sono rimasti illesi. Il fatto è avvenuto all’interno del Parco Maniglio e proprio la manutenzione dei giochi per bambini viene sollecitata da tempo dai residenti del quartiere.

Non è un caso, infatti, che l’assessore ai parchi del Comune di Brindisi, Oreste Pinto, abbia chiesto scusa attraverso i social, anche se obiettivamente le responsabilità non sono attribuibili esclusivamente alla scarsa manutenzione degli attrezzi.

Il vero problema, invece, è rappresentato dalla presenza incontrastata di bande di teppisti che di sera tardi e di notte si introducono nei parchi cittadini portando a termine atti vandalici. Del resto, è stata proprio l’Amministrazione Comunale a denunciare ciò che è accaduto nel Parco Di Giulio, con la distruzione dell’illuminazione e dei muretti a secco.

I controlli sono del tutto inesistenti visto che non si è mai vista una pattuglia delle forze dell’ordine introdursi nei parchi per individuare gli autori di queste bravate. Ed a ciò si aggiunge che la Brindisi Multiservizi, per far quadrare i suoi conti e quelli del Comune, ha ridotto a lumicino sia gli interventi di manutenzione nei parchi che il servizio di guardiania.

Il tutto, senza contare che queste bellissime aree di verde pubblico sono totalmente prive di sistemi di videosorveglianza.

Un motivo in più per decidere di investire più risorse per i parchi che costituiscono uno dei pochi punti di divertimento per i bambini della città di Brindisi, ovviamente a condizione che le attrazioni siano utilizzabili in piena sicurezza.

 

Mimmo Consales

Articoli correlati

Medicina a Unisalento, il riscatto di un territorio. Tra i docenti anche Lopalco: finalmente torno a casa

Redazione

Darsena, i pescatori incontrano il Sindaco: “Vogliamo risposte e garanzie per il nostro lavoro”

Redazione

Terme di Santa Cesarea, nuova protesta. Doccia fredda dalla Regione, “ma la battaglia continua”

Redazione

E’ Fatima Baig la nuova sindaca dei ragazzi

Redazione

Masseria Torcito verso la luce: Provincia indice bando per lavori e gestione

Redazione

Liberata a Torre Chianca una tartaruga caretta caretta

Redazione