Attualità

Mortalità per Covid sul lavoro, Puglia tra le regioni a più alto rischio

PUGLIA -La mappa della mortalità per Covid sul lavoro non cambia: Lombardia, Campania, Liguria, Abruzzo, Puglia e Molise. Si riconfermano come regioni con il più alto rischio di mortalità per Covid sul lavoro rispetto alla popolazione occupata in 20 mesi di pandemia.

Questa la prima proiezione prodotta nell’ultima indagine elaborata dall’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre sull’emergenza sanitaria nel Paese sulla base di dati Inail.

Una mappatura che vede ancora una volta il rischio di mortalità meno elevato in Trentino Alto Adige, Basilicata, Sardegna, Toscana, Calabria e Veneto.

spetta ancora alla Lombardia la maglia nera per il maggior numero di vittime sul lavoro per Covid con il 25,6% delle denunce (191 decessi), al quinto posto la Puglia con 54 decessi

Gli uomini rappresentano oltre l’83,1 % delle vittime. La fascia d’età maggiormente colpita è quella che va dai 50 ai 64 anni con il 71,5% dei casi di morte.

Sul fronte della mortalità per settore, scopriamo come l’88% delle denunce di morti sul lavoro per Covid appartiene all’Industria e Servizi.

Sempre la Lombardia in testa alla graduatoria delle denunce di infortunio legate al Covid con il 25,3% del totale nazionale. Al nono posto la Puglia con il 3,8%.

Articoli correlati

Lecce 2050: in un corto i grandi temi per progettare una città euro-mediterranea

Erica Fiore

Assistenza sanitaria estiva, rete potenziata: 20 postazioni e 6 ambulanze

Erica Fiore

Una rete per contrastare le povertà educative, l’evento finale a Le Costantine

Barbara Magnani

Morandi e Fiorello in giro per il Salento

Elisabetta Paladini

A Don Antonio Coluccia il premio Ipogeo 2024

Redazione

A Casarano l’abbraccio a difesa del “Ferrari”

Isabel Tramacere