Ambiente

Impianto di compostaggio del nord Salento, Leone (Mrs): “Urge una visione comune”

SALENTO- “Sull’impianto di compostaggio del nord Salento serve una visione di insieme comune perché scelte così impattanti non possono prescindere dal valore irrinunciabile della partecipazione”. Così il consigliere provinciale Fernando Leone del Movimento Regione Salento.

“Un impianto per lo smaltimento dei rifiuti organici è irrinunciabile per poter abbattere i tanti costi attualmente legati al trasporto ed al trattamento della frazione organica, ma prima di scegliere un sito è necessario aprire alla più ampia partecipazione sul tema. Sappiamo bene che Masseria Ghetta non è un luogo idoneo dove far confluire i rifiuti di Lecce, Campi Salentina, Guagnano, Novoli, Surbo, Trepuzzi e Squinzano poiché troppo a ridosso del centro abitato. Le alternative esistono, ma ogni ipotesi, prima di essere avanzata, va discussa e condivisa con i rappresentati dei singoli territori, a partire dal confronto imprescindibile tra i sindaci delle città interessate, oltre che alle associazioni ambientaliste e quelle rappresentative delle comunità locali. La partecipazione, in modo particolare, sulle tematiche ambientali è per noi un elemento imprescindibile. Quindi invitiamo tutti ad un dialogo costruttivo per arrivare ad una soluzione condivisa”.

Articoli correlati

La xylella, un affare di tutti da affrontare con una giusta programmazione

Redazione

Allarme incendi ulivi secchi per xylella mai espiantati: migliaia di roghi

Redazione

Brindisi, ad ottobre la percentuale di differenziata si attesta al 39.09%

Redazione

Brindisi dice basta al “triangolo dei rifiuti”

Mimmo Consales

L’allarme dei pediatri: “malformazioni congenite oltre la media a sud di Lecce”. Asl a lavoro

Redazione

Tap, Arpa conferma: Cromo esavalente oltre i limiti nel cemento usato a San Basilio

Redazione