Attualità

Covid 19: sono 253.992 le dosi di vaccino somministrate finora nella Asl Lecce

PUGLIA- Sono 1.305.841 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.00).

Le percentuali di persone vaccinate per fasce di età sono:

1 dose over 80 anni, Puglia al 88,8% (media Italia: 87,5%).

1 dose 79-70 anni, Puglia al 69% (media Italia 60,9%).

Coorte di nascita 75-79 anni (nati nel 1942-1946): 1 dose all’80%

Coorte di nascita 70-74 anni (nati nel 1951-1947): 1 dose al 61%:

 

Nella Asl di Brindisi proseguono le vaccinazioni dei soggetti fragili a cura dei medici di medicina generale. Ieri sono state somministrate circa 750 dosi nei centri di Cisternino, Fasano e Ostuni e le vaccinazioni continueranno fino a domenica.

“Le vaccinazioni dei medici di famiglia – spiega Donato Monopoli, responsabile dell’Ufficio per la programmazione e il monitoraggio delle attività in medicina generale del distretto sociosanitario di Fasano – procedono senza sosta, compatibilmente con la disponibilità dei vaccini. Negli ultimi giorni sono state somministrate quasi 6mila dosi. Entro metà maggio, al massimo nella terza settimana, saranno completati tutti i soggetti fragili e avremo anche iniziato a chiudere il ciclo vaccinale con la seconda dose”.

Sono oltre 13mila le dosi di vaccino somministrate finora dai medici di medicina generale, di cui 8.914 (68,3%) in ambito domiciliare. Il 36,6% (4.761) delle dosi è stato somministrato a over 80, il 25,9% (3.381) a persone nella fascia 70-79 anni, il 19,6% (2.563) a persone tra i 60 e i 69 anni e il 17,9% (2.339) a soggetti sotto i 60 anni di età. I soggetti fragili rappresentano la categoria a rischio vaccinata prevalentemente (7.996; 61,3%), seguita dai soggetti con età superiore a 60 anni (3.844; 29,5%) dai caregiver (344; 2,6%) e da altre categorie (816; 6,6%).

Asl Lecce: Fine settimana di vaccinazioni per over 70, over 80, seconde dosi e pazienti fragili in Asl Lecce. Aumentano le vaccinazioni domiciliari e ambulatoriali dei medici di medicina generale – 305 solo ieri – giunte a 20.775 somministrazioni.

Prosegue nei Punti vaccinali di popolazione e nei centri sanitari la vaccinazione degli under80: oltre 5.000 nella giornata di ieri. Di grande supporto alla vaccinazione i centri comunali, in ordine di tempo i centri allestiti a Galugnano e Monteroni dove vengono vaccinati ultra80enni e pazienti fragili residenti. Altissima l’attenzione verso le persone con elevata fragilità: ieri sono state vaccinate 235 persone con diabete mellito, 789 con malattie del sistema circolatorio, 160 con malattie neurologiche, 353 dosi – prevalentemente seconde dosi – sono state somministrate a pazienti oncologici.

Sono 253.992 le dosi di vaccino somministrate finora nella Asl Lecce.

Asl Taranto: Continuano le attività vaccinali anche nella ASL Taranto. A quelle effettuate dai medici di medicina generale, si affiancano le attività degli hub vaccinali aperti oggi, 1° maggio.

All’hub presso la SVAM, dedicato solo ai cittadini con prenotazione, le vaccinazioni effettuate finora sono state circa 500 e continuano speditamente fino alle 19. Un grandissimo successo in termini di affluenza si è registrato presso l’area parcheggio del Centro Commerciale “Porte dello Jonio” di Taranto, dedicato agli over60 senza prenotazione dove, nonostante il gran numero di postazioni vaccinali attivate, le persone attendono in coda il proprio turno. Attivo dalle ore 15, finora sono state vaccinate già circa 300 persone. Le vaccinazioni al centro commerciale proseguiranno anche domani, domenica 2 maggio, dalle ore 8 alle 20.

Articoli correlati

Super green pass, primo bilancio: 8 multe e due attività chiuse

Redazione

Novoli, continui disservizi Aqp. Il Mrs: chiediamo soluzione urgente

Redazione

Maglie, la lottizzazione delle “Franite” approda in Procura

Redazione

Il consigliere Greco: “Ancora disagi in via Lodi. L’amministrazione dimentica i principi di sicurezza”

Redazione

Movida post lockdown: locali ligi e preparati, la gente no

Redazione

Nuovo ospedale di Maglie-Melpignano, sindaci pronti “alle barricate”: “Regione si muova”

Redazione