Attualità

In arrivo zona arancione? Cittadini divisi: “Non siamo ancora pronti”

LECCE- Dalla prossima settimana probabilmente la Puglia sarà in zona arancione, ma per molti cittadini sarebbe il caso di prorogare ancora quella rossa: “Non siamo pronti a questo passaggio -dicono- i contagi sono troppi e mancano i controlli”.

 

Ma cosa si potrà fare in zona arancione? Vediamo:

SPOSTAMENTI – E’ consentito, senza autocertificazione, spostarsi all’interno del proprio Comune, raggiungendo anche una volta  una sola abitazione privata abitata in ambito comunale, in non più di due persone (oltre a under 14 e persone disabili o non autosufficienti).

BAR E RISTORANTI – Sono sospese le attività di servizi di ristorazione all’interno dei locali. Fino alle 22 è consentita la ristorazione con asporto. Nessuna restrizione per la ristorazione con consegna a domicilio.

NEGOZI- PARRUCCHIERI E ESTETISTI – Esercizi commerciali tutti aperti in zona arancione con i consueti orari, compresi i servizi alla persona (parrucchieri, estetisti ecc.).

SPORT – Restano chiuse fino al 30 aprile palestre e piscine. In zona arancione è consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri per l’attività sportiva, salvo che sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti.

Articoli correlati

Il rifiuto organico come risorsa: due giorni di approfondimento a Leverano

Redazione

Cutrofiano, auguri a nonno Giovanni che spegne 100 candeline

Mario Vecchio

Rifiutano mettere la mascherina: sanzionati in 6

Redazione

La recinzione in riva al mare impediva il libero accesso: sequestro a Gallipoli

Redazione

Samsara, Quintana: duro colpo all’imprenditoria che decolla

Redazione

Xylella, Comitato olivicoltori salentini: “Emiliano sostituisca l’assessore Di Gioia e ci aiuti”

Redazione