Attualità

Ciclista senza autocertificazione si getta in mare (con la bici)-Il video

VERNOLE- Per sfuggire al controllo degli agenti della Polizia Provinciale, un ciclista ha pensato di gettarsi in mare e di camminare, bicicletta in spalla, lungo l’arenile.

Una scena che ha dell’incredibile. È accaduto in mattinata lungo la litoranea San Cataldo -Vernole, all’altezza della riserva delle Cesine. La notizia è confermata dalla stessa Polizia Provinciale.

Il ciclista è stato sorpreso dagli agenti che stavano effettuando i controlli e che gli hanno chiesto l’autocertificazione. Alla richiesta però lui si è rifiutato di adempiere: “Non ho fatto nulla”, rispondeva dal mare.

Alla fine è stato identificato. Com’è noto non sono consentite attività sportive né ludiche per via delle restrizioni imposte dai decreti sul Coronavirus: “L’attività motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente e in prossimità della propria abitazione”, ha fatto sapere il governo.

Questo il video che immortala la scena:

Articoli correlati

Lotta all’abusivismo, al Comune di Lecce altri 182mila euro per le demolizioni

Redazione

Non si rischino “altre Soleto”, il grido d’allarme da Cerfignano

Redazione

La mappa dei crimini rurali, il Ministro promette più controlli

Redazione

Ex Ilva, 5mila esuberi. Conte: “Inaccettabile, Paese sia coeso”

Redazione

Il porto di Brindisi punta alla trasizione green. Anche attraverso il nuovo impianto Edison

Redazione

Luigi Quinto su Grandaliano: “L’Ager non ha voluto porre fine ai contenziosi”

Redazione