Attualità

Vertenza call center, a rischio in 3mila: oggi sit-in

LECCE – Questa mattina Cgil, Cisl e Uil, in concomitanza con il tavolo ministeriale per i call center, hanno indetto un presidio sui principali luoghi di lavoro del settore in provincia di Lecce: Comdata, Transcom, Call&Call.

Alle 10 davanti alla sede di Comdata lavoratori e sindacati hanno rilanciato l’allarme sulla delicata situazione che interessa oltre 3 mila lavoratori della provincia impiegati nei call center. Una fase di passaggio critica quella che stanno vivendo, dovuta a grandi commesse passate da un’azienda all’altra: la commessa Inps (passata recentemente da Transcom a Comdata) impiega 130 lavoratori; la commessa Enel (passata da Call&Call a Covisian) interessa 450 lavoratori.

Articoli correlati

Premio Imprese & Talenti, 500 borse di studio per il master in marketing internazionale

Mariella Vitucci

Si è spento l’avvocato Roberto Marra. Il cordoglio di Telerama alla famiglia

Redazione

Voragine nel soffitto e crepe sul balcone, Arca Sud non risponde

Mario Vecchio

Puglia prima in Italia per la qualità del suo mare: il 99,7 per cento è eccellente

Barbara Magnani

Villaggio Marugi, condomini senza luce per 8 ore: disagi e diffide

Redazione

Formazione e tirocini internazionali, protocollo tra Its e rete degli ostelli

Barbara Magnani