Attualità

Xylella, Confagricoltura scrive a Mattarella: firmi la legge

LECCE- Confagricoltura Lecce si rivolge al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Non possiamo più aspettare: la legge deve essere firmata subito per procedere con le misure di contrasto alla xylella fastidiosa”. Nei giorni scorsi è stato convertito in legge il decreto 27 del 29 marzo scorso che accoglie alcuni degli emendamenti proposti da Confagricoltura Lecce riguardanti la batteriosi. “Abbiamo più volte significato ai pubblici decisori – ricorda il presidente Maurizio Cezzi – che non ci si trova dinnanzi ad una calamità naturale, ad una crisi di prezzo del prodotto, ma alla definitiva distruzione del suolo del Salento. Per questo sollecitiamo il presidente della Repubblica a firmare la legge già approvata dal Parlamento. Altrimenti, a causa dei “paletti” imposti dalla Soprintendenza, non si potrà procedere con gli espianti né si potranno programmare gli interventi tesi a salvaguardare e rivitalizzare il paesaggio salentino”. Il diniego delle autorizzazioni all’espianto conferma la necessità di ottenere una procedura indifferenziata che, almeno nella zona infetta, consenta gli espianti degli alberi infetti, anche se monumentali, col meccanismo del silenzio assenso.

Articoli correlati

Lecce 2050: in un corto i grandi temi per progettare una città euro-mediterranea

Erica Fiore

Assistenza sanitaria estiva, rete potenziata: 20 postazioni e 6 ambulanze

Erica Fiore

Una rete per contrastare le povertà educative, l’evento finale a Le Costantine

Barbara Magnani

Morandi e Fiorello in giro per il Salento

Elisabetta Paladini

A Don Antonio Coluccia il premio Ipogeo 2024

Redazione

A Casarano l’abbraccio a difesa del “Ferrari”

Isabel Tramacere