Attualità

Tap, completato il project financing per 3,9 miliardi di euro

BAAR – TAP ha completato nello scorso mese di dicembre il project financing per un ammontare complessivo di 3,9 miliardi di euro. «Con il perfezionamento del project financing, TAP ha fatto un significativo passo in avanti verso il completamento del progetto» ha dichiarato Luca Schieppati, Managing Director di TAP. «La Società si è volontariamente impegnata a rispettare gli standard previsti per questo tipo di operazioni, soddisfacendo tutti i criteri di valutazione necessari a garantire l’impegno da parte delle istituzioni finanziarie internazionali, in particolare sotto il profilo ambientale e sociale. Con il raggiungimento di questo obiettivo, TAP si avvicina ulteriormente al proprio traguardo e alla consegna del gas di Shah Deniz nel 2020». Il Vicepresidente responsabile per l’Energia della Banca Europea per gli Investimenti (BEI) ha sottolineato che «la BEI riconosce l’importante contributo che TAP può dare per una maggior sicurezza degli approvvigionamenti e ha quindi erogato 700 milioni di euro per la realizzazione della più grande infrastruttura energetica attualmente in costruzione in Europa.

Secondo il Managing Director per le Infrastrutture sostenibili della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS), «TAP fornirà la base per un mercato integrato del gas nell’Europa sudorientale e migliora il ruolo strategico di hub energetico della regione».

Il finanziamento è stato erogato da un gruppo di 17 banche.

Articoli correlati

Brindisi, si vola per Rotterdam e da aprile anche per Parigi

Redazione

Lo “Sport è salute”, lo sport è vita: un convengo al Bachelet

Redazione

Terme Santa Cesarea, Pagliaro e consiglieri Mrs: “Lavoratori ancora in attesa degli stipendi arretrati. Regione affronti questa vertenza”

Redazione

Street food, l’assalto al centro storico di Lecce: “si governi il fenomeno”

Redazione

Domani a Mesagne il Capo della Polizia per il trentennale dell’inaugurazione del Commissariato

Redazione

Tap e il gioco del Governo

Redazione