Politica

Ballottaggio a Galatone, Nisi: “Ricompattiamo centrodestra”. Filoni: “Impossibile”

GALATONE- Il sindaco uscente Livio Nisi prova a ricucire lo strappo e a ricompattare il centrodestra che al primo turno si è sgretolato in più fronti. Senza apparentamenti ufficiali, l’appello è agli elettori storicamente azzurri è l’ultima carta che resta da giocarsi per risalire la china del 30,55 per cento collezionato al primo turno. E lui non ha dubbi sulla riuscita dell’operazione. A Galatone, dunque, la partita ballottaggio non sembra essere già chiusa a favore del candidato di Pd, Udc e civiche di ispirazione centrosinistra Flavio Filoni, che ha agguantato il 41,82 per cento l’11 giugno. E tra i due sono scintille.

Galatone è uno dei cinque Comuni che in provincia di Lecce tornerà alle urne domenica prossima. Con un’affluenza in calo rispetto a cinque anni fa (68,86 contro 73,12 del 2012), si tenta di convincere a tornare ai seggi soprattutto gli elettori che due settimane fa hanno crociato sulla scheda il nome del candidato di centro, Giovanni Alemanno (9,48 per cento); di Sebastiano Zenobini (liste civiche, 6,25 per cento); del candidato di Forza Italia Claudio Botrugno (5,38), di Franco Miceli (4,23) e Salvatore Bruno (2,44).

La balcanizzazione delle candidature rischia di avere, però, ripercussioni in primis sull’affluenza, un dato che non si sa a favore di chi potrebbe giocare.

Articoli correlati

Gasparri: “Telerama racconta la verità. Emiliano ha dato incarico a Stefanazzi di intimidire la Prefettura”

Redazione

Incontro segreto di Emiliano a Lecce: la Poli presenta un esposto in Procura, i Dem vanno dal Prefetto

Redazione

Ballottaggio, incontro “segreto” con vertici Asl e dirigenti medici

Sergio Costa

Centrodestra: “Emiliano chiama alle armi i primari della Asl pro Salvemini”

Sergio Costa

Mrs, due importanti ingressi a Bagnolo del Salento: il vicesindaco Matteo Cutazzo e Martina Cutazzo

Redazione

Poli-Salvemini: i comizi di chiusura in piazza Sant’Oronzo

Sergio Costa