Attualità

Post-terrorismo, Coldiretti: -40% nei ristoranti, tengono agriturismi

LECCE –  Una buona, anche se piccola, notizia per gli agriturismi di Lecce e dintorni  e di tutta Italia. Il calo delle presenze che si è verificato nel 40% dei ristoranti nelle città di grandi e medie dimensioni non ha colpito gli agriturismi delle campagne italiane dove la situazione è stabile e anzi ci sono buone prospettive per le prossime feste. Questo quanto afferma la Coldiretti nel commentare il sondaggio effettuato dal centro studi di Fipe-Confcommercio.

“Sembra localizzata nelle città -sottolinea la Coldiretti- l’escalation della minore affluenza di clienti segnalata nell’ultimo week da 40 per cento dei ristoratori, il 15 per cento in più rispetto a quelli interpellati la settimana successiva la strage di Parigi. A cambiare sono anche le mete dei viaggi con un taglio netto di quelli all’estero per vacanza e la scelta di privilegiare destinazioni nazionali ma lontane dalle grandi città, in montagna, in campagna o nei piccoli centri”.

“La paura -sostiene la Coldiretti- rischia di condizionare i comportamenti dei cittadini modificandone gli stili di vita, dalle vacanze agli svaghi fino agli acquisti. Una limitazione della libertà individuale che oltre che sul piano sociale rischia -conclude la Coldiretti- di pesare sul piano economico con effetti negativi sulla ripresa in corso”.

Articoli correlati

Fermo pesca ricci di mare, multe ai trasgressori. Soddisfatto il consigliere Pagliaro

Redazione

Puglia “gialla” da lunedì

Redazione

I saldi non bastano, ambulanti in crisi: “Stiamo lavorando per la sopravvivenza”

Redazione

La piccola Giorgia di nuovo in Terapia Intensiva. La mamma: pregate per lei

Redazione

L’emergenza chiama, CuoreAmico risponde: nuovo tour e nuovi gesti concreti

Redazione

Ciclabile via Birago e via Fiume, Capoccia: “Rispetto del contesto urbano in discussione”.

Redazione