Politica

Salento Bene Comune: “Su crisi Provincia veniamo esclusi”

LECCE-La gestione della crisi occupazionale in provincia è approssimativa e non condivisa, con un presidente, Antonio Gabellone e una maggioranza, che esclude i gruppi consiliari dalle scelte. Sono queste le accuse lanciate dai consiglieri di Salento Bene Comune Giovanni Siciliano e Antonio Coppola in merito ai gravi problemi occupazionali che stanno interessando il personale dell’ente, Alba Service, Salento Energia e Axa. 

E di fronte all’ipotesi di un prossimo consiglio a porte chiuse per evitare gli ultimi disordini, la risposta è no. Intanto a Bari le strutture tecniche setacceranno i bilanci e subito dopo sarà convocato un tavolo ad hoc per verificare se la dotazione finanziaria delle Province è sufficiente come ritiene l’Upi nazionale o non lo è come, invece, sostiene Upi Puglia. Lunedì l’esito dell’ incontro tra  Regione e Provincia.

E i consiglieri chiedono, ancora una volta, condivisione

Articoli correlati

Gasdotto transadriatico di San Foca, politici dove siete?

Redazione

Vendola, un patto col Pd per candidarsi alle Europee

Redazione

Piconese risponde a Tap: “Il Salento non si fa comprare e lotta se è convinto delle proprie ragioni”

Redazione

Renzi a Bari per il sì al referendum. Con Emiliano tregua ma a distanza

Redazione

Emiliano avverte Vendola e D’Alema: “Non usino la Puglia per fermarmi. Io cerniera del centrosinistra”

Redazione

Imu sui terreni agricoli, Fi: “Risparmiateci anche questa mazzata”

Redazione