CronacaPolitica

Il Comune attende la decisione del ministero. Miccoli: “I conti sono in ordine ”

SQUINZANO-  Si è riunita regolarmente la giunta a Squinzano dopo l’operazione “Vortice Deja-vu” che ha portato all’arresto di 21 persone per associazione mafiosa. L’amministrazione ha approvato l’assestamento di bilancio, così come era in programma. “L’obiettivo, raggiunto, – ha detto il primo cittadino Mino Miccoli – era quello di lasciare i conti in ordine in vista di un eventuale commissariamento. Non è certo, comunque che si arrivi allo scioglimento”.

L’attuale primo cittadino, incontrerà a stretto giro i vertici del suo partito, Fi. Al momento, dopo la segnalazione giunta a Roma, da parte della prefettura, (iter previsto nei casi come questo) non ci sono novità da parte del Viminale.

Articoli correlati

Picchiano e rapinano minorenne, due arresti a Palagiano

Redazione

Fidanzati uccisi: dopo ergastolo, i legali di De Marco fanno appello

Redazione

Ospedale di Copertino, Mazzotta (FI): più infermieri subito

Redazione

Il vescovo Angiuli: “Non solo turismo, queste sono diventate le coste della tragedia”

Redazione

Ilva, stop inquinamento. Il piano dei custodi va in Procura

Redazione

Fondo morosi, Torricelli: “Lo hanno istituito solo grazie a un mio emandamento”

Redazione