CronacaEventi

Martano, esperti a confronto sulla Xylella

MARTANO- L’appuntamento clou dell’autunno salentino con la sagra della Volìa cazzata a Martano raggiunge un prestigioso traguardo, quello dei 25 anni, festeggiati come sempre con l’ accoglienza che riserva a migliaia e migliaia di persone che accorrono da tutto il salento ed oltre per gustare i piatti della tradizione.
Regina indiscussa tra i tanti piatti proposti è la volia cazzata. Olive che, nel mese di ottobre (quando non sono ancora mature) vengono schiacciate e conservate. La schiacciatura avviene con un martello di legno o con una pietra piatta. Successivamente le olive vengono messe in acqua fredda, cambiata tutti i giorni per una settimana. Infine si procede con il condimento.

Ma l’appuntamento di ottobre non è solo festa, è infatti anche confronto ed approfondimento. Quest’anno al centro del convegno della domenica la Xylella fastidiosa: il batterio che tiene in ansia gli olivicoltori salentini.

Articoli correlati

Rapina armata presso distributore di carburanti: via con il bottino

Redazione

Fuori casa senza motivo: i carabinieri in un giorno denunciano 61 persone

Redazione

Strage di Brindisi, sigilli ai beni di Vantaggiato

Redazione

Picchiarono e rapinarono anziano a Bologna, fermati nel Salento

Redazione

Famiglie già in allarme: paura per nuova chiusura acqua

Redazione

“Miss 100 anni”: tanti auguri Nonna Francesca

Redazione