Politica

Riordino, ecco gli emendamenti ‘salva-Province’

BRINDISI – L’ultimo giorno utile per la presentazione in Parlamento di emendamenti atti a modificare i criteri del Decreto-Legge 188, non è andato perso. Il Senatore del Partito Democratico Salvatore Tomaselli ha, infatti, inviato in mattinata quello che potrebbe essere l’unico tentativo di salvare le Province di Brindisi e di Taranto.

Nel testo redatto dal Gruppo parlamentare del PD, infatti, si propone di utilizzare solo uno dei requisiti minimi stabiliti dal Governo. E quindi o la popolazione minima o la superficie. In entrambi i casi, se la modifica venisse accettata, sia Taranto che Brindisi resterebbero in vita.

Insieme a Brindisi e Taranto sarebbero tante le Province salvate dall’emendamento del PD. Ma, secondo Tomaselli, non troppe.

Nell’emendamento, inoltre, si fanno riferimenti ad altre alternative. In primis, quella del mantenimento dello status di capoluogo a quelle città che, Provincia cancellata, dovrebbero in realtà perderlo. Tentativi in extremis, non per forza fattibili. Come quelli proposti anche dal PDL.

Brindisi salva? Probabilmente no, ma qualcuno se non altro, ci sta almeno provando.

Articoli correlati

Alluvione, la Regione blocca 10 milioni. Nardoni: “Colpa dei sindaci”

Redazione

Primarie Centrodestra, vince Congedo. I numeri evidenziano la crisi

Redazione

Alloggi popolari, l’inchiesta continua: notificati 46 avvisi di garanzia

Redazione

Marco Miccoli nominato coordinatore Mrs Veglie

Redazione

Fragola: alternativi a Salvemini

Redazione

Discarica Nord Salento, nuovi ostacoli: si dovrà esprimere il Consiglio comunale Leccese

Redazione