LecceSport

Basket A2, HDL Nardò si regala ancora Stewart

LECCE – In un’estate calda e piena di attese, annunciamo una notizia che accende i cuori dei tifosi di HDL Nardò: Wayne Stewart ha deciso di restare.

Stewart HDL NardòL’ala grande di Philadelphia, classe 1996, che ha incantato i palazzetti della A2 di basket italiana nella scorsa stagione, sarà ancora una volta il faro della squadra neretina.
Stewart è un vero e proprio leader silenzioso, capace di prendere per mano la squadra nei momenti di maggiore difficoltà e trascinarla alla vittoria con le sue giocate. L’indimenticabile gara interna contro Rimini, dove ha chiuso con 31 punti, 9 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero e 7 falli subiti, per un totale di 38 di valutazione, è solo uno dei tanti esempi del suo talento cristallino. In quella partita, il boato del palazzetto leccese accompagnava ogni sua azione, culminando in un’ovazione finale che celebrava non solo la vittoria, ma anche l’MVP della gara, un riconoscimento meritatissimo per Stewart.
Ma non è solo Stewart a riempire i sogni dei tifosi del Toro. La società neretina sta costruendo una squadra solida e ambiziosa.

Tra conferme e nuovi arrivi, il roster del Nardò si arricchisce di talento e qualità. Iannuzzi e Nikolic, insieme a Stewart, rappresentano le solide fondamenta su cui costruire il futuro.

I nuovi innesti, Zugno, Ebeling, Thioune e Mouaha, portano freschezza e nuove energie, pronti a dare il loro contributo per portare il Nardò sempre più in alto.

Cesare Barbetta (amministratore Nardò Basket), Tommaso Greco (presidente Nardò Basket), Marco Papadia (vicepresidente Nardò Basket)

La filosofia del presidente Greco è chiara: alzare l’asticella della competitività senza porre limiti ai sogni. Ogni tassello del nuovo Toro è scelto con cura, ogni movimento di mercato è pensato per creare una squadra capace di far sognare i tifosi e regalare loro emozioni indimenticabili.
Nardò, dunque, può sognare. Può sognare grazie a Stewart, che continuerà a danzare sui parquet italiani con la sua eleganza e la sua forza, e grazie a una squadra costruita per competere ad alti livelli. I tifosi possono prepararsi a vivere una stagione emozionante, in cui ogni partita sarà una battaglia, ogni vittoria una festa, e ogni canestro un passo verso nuovi traguardi.
Il Toro sta rinascendo, più forte e ambizioso che mai.

Articoli correlati

New Basket Brindisi, arriva l’americano Ogden

Redazione

Salento, scoperta evasione fiscale nel settore turistico marittimo

Redazione

Laudisa a Piazza Giallorossa: “Se cede Gallo, Lecce su Marchizza”

Redazione

Serie D, Virtus Francavilla, fase preparatoria al ritiro

Redazione

Taranto, col Memorial Russ terminerà il ritiro. Ufficializzato Pierozzi

Redazione

Lecce Primavera, esordio in trasferta a Monza

Tonio De Giorgi