AttualitàLecce

Terme di Santa Cesarea, l’affondo dei sindacati: “Mancano investimenti e programmazione”

SANTA CESAREA TERME – In merito alle Terme di Santa Cesarea intervengono le  organizzazioni sindacali confederali di categoria Filcams-Cgil, Uiltucs-Uil e Fisascat-Cisl: pur riconoscendo -affermano- agli attuali amministratori tutti gli sforzi sostenuti per mantenere in piedi la società, ritengono non più rinviabile un confronto a tutto tondo sulle prospettive delle Terme di Santa Cesarea soprattutto se Regione e territorio leccese voglio sviluppare in Puglia un turismo di qualità che valorizzi il patrimonio locale.

Mancano inoltre -affermano-  investimenti sul patrimonio immobiliare e una programmazione a medio – lungo termine sullo sviluppo imprenditoriale. Da qui, la decisione, nell’interesse degli stessi lavoratori, di attivare ogni iniziativa utile a riportare alla giusta attenzione il problema inerente la difesa e lo sviluppo delle Terme di Santa Cesarea.

 

Articoli correlati

Lecce, in vista dell’amichevole prime nozioni tattiche

Mario Vecchio

Ucraina e Gaza, Apollonio racconta le storture delle due guerre

Redazione

Governance Poll: cala consenso per Emiliano. Penultimo in classifica  

Mariella Vitucci

Alla scoperta di Neusfit sede del ritiro del Lecce

Mario Vecchio

Aree idonee per nuovi impianti da fonti rinnovabili: “Regione attui decreto ministeriale”

Redazione

Caos parcheggi, pressing sulla procura per i dissequestri

Erica Fiore